Attività con le scuole

Ciclo di incontri "Il 900 nel quartiere 4: una storia fatta di storie:

in collaborazione con il Consiglio di Quartiere 4 e con la BiblioteCaNovaIsolotto, l'Archivio ha realizzato nel mese di novembre 2014, con la regia di Franco Quercioli, un ciclo di incontri dedicati alla storia sociale, della gente, dei luoghi, degli eventi della nuova Firenze, nata fuori le mura, oltre la terza cerchia.

Premio Rusich

www.premiorusich.it
Le associazioni ANPI sezione Isolotto, circolo “Sergio Rusich”, ANED sede di Firenze e l'Archivio del Movimento di Quartiere di Firenze,  con il sostegno dell' Istituto Storico della Resistenza in Toscana e del Consiglio di Quartiere 4, bandiscono il concorso “Premio Sergio Rusich” per onorare la Sua memoria. L’organizzazione del Premio è curata dai membri della Segreteria  che si avvarranno di una Commissione operativa formata dai rappresentanti delle scuole del Quartiere e dall’Associazione Archivio del Movimento di Quartiere.

Sergio Rusich, insegnante elementare nel quartiere dal 1955, scomparso il 14 febbraio 2006, fu partigiano in Istria, deportato nel campo di sterminio di Flossenburg e profugo dal 1947. Una volta in pensione continuò la sua attività nelle scuole portando la sua testimonianza ai ragazzi sugli eventi tragici che aveva vissuto.

 1. L’organizzazione del Premio è curata dai membri della Segreteria  che si avvarranno di una Commissione operativa formata dai rappresentanti delle scuole del Quartiere e dall’Associazione Archivio del Movimento di Quartiere.

2. Le Associazioni partecipano economicamente, organizzativamente e materialmente agli eventi che vengono effettuati in accordo con la Commissione operativa.

3. La sede del Premio è presso la Segreteria dell'Istituto Comprensivo Eugenio Barsanti, Via delle Torri, 28, 50142 - Firenze – telefono: 0557321242 .

4. Il concorso è rivolto agli alunni delle scuole  secondarie di primo e  secondo grado.

5. Gli argomenti del concorso riguardano: l'Antifascismo e la Resistenza in Italia ed in Europa, i campi di concentramento e di sterminio nazisti e la Shoah, le vicende del popolo istriano.

Gli argomenti non sono da ricondurre esclusivamente al programma di storia del Novecento ma sarebbe opportuno riferirli alle finalità più generali della scuola quali l'educazione alla cittadinanza ed ai valori espressi dalla Costituzione repubblicana. E’ ritenuto importante l'approfondimento di alcuni aspetti che più si collegano alle odierne forme di discriminazione e di violenza  verso le minoranze ed i più deboli.  Di particolare interesse può manifestarsi lo studio e la ricerca su luoghi e personaggi riguardanti il territorio toscano.



Utilizziamo cookie tecnici e di profilazione (anche di terze parti) per migliorare la tua esperienza su questo sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie; in alternativa, leggi l'Informativa Estesa e scopri come disabilitarli.